Poetando: Istanti e Catarsi (di C. D'Aleo)


Istanti   

 

Scorci

di rugiada

appena lambiti

dal calore

s’infrangono

 

Languide le carezze

vellutate al tatto

sì come raggi di sole

degli scogli preda

 

Scorre il tempo

s’ apre a ciò che rimane

dei sogni

 

Aliti

come percussioni

modulate dalle onde

lentamente

si placano

 

CD

 

Catarsi

 

Se quelle note trascinano

lassù

 

Se quegli odori avvolgono

sì come petali di rose

lanciati nel vuoto

 

se tra le dita

scorre il sapore

lieve

di momenti

lontani

 

e gli usignoli

giocano a coprirsi

con la brezza marina

intonando canti

d’amore

 

è l’imbrunire che tarda

pressato dai capricci

del giorno

 

è la voglia di lei

che percuote

irrora e nutre

ciò che rimane

di te

 

CD


Commenti

  1. In Catarsi "è l'imbrunire" oscura una attimo la forza del "è la voglia di lei".
    Forse lo avrei inserito come elemento aggiuntivo, per esaltare ancor più il finale, ma è soggettivo.. bella comunque..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'imbrunire non placa la forza della voglia di lei: secondo me ci sta.

      Elimina
    2. Io lo avrei sommato, ma il verbo essere lo identifica e stempera l'identificazione finale, ma la poesia - come dico anche io - è impersonale e soggettiva.

      Elimina
    3. La poesia è impersonale e soggettiva. Beh, questa è una pennellata di classe..alla Franco Battaglialdo :D

      Elimina
  2. Il ritardo dell'imbrunire ostacola la realizzazione del desiderio di lei.
    *Istanti* è il ricordo di una amore nella notte che la mattina trasforma in un sogno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal tuo bel commento a interpretazione delle poesie di Claudio, mi viene in mente il verso di De André:
      "e adesso aspetterò domani per avere nostalgia".

      Elimina
  3. Storie di ricordi di belle sensazioni, di attimi già vissuti che tornano alla mente, forse per essere in qualche modo ri-vissuti. Pur essendo una persona che vive molto la mattina, tra le due poesie ho preferito le suggestioni di Catarsi e del suo imbrunire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mattina, come abbiamo spesso convenuto, è un momento bellissimo da vivere.
      Questa mattina mi sono goduto il freddo marzolino (ben coperto) e il sole che comunque dà molto vigore ed energia.

      Elimina
  4. marilena.lore57@gmail.com
    “Istanti” e “Catarsi”, già i titoli attirano la curiosità del lettore. I contenuti evidenziano la sensibilità dell’Autore nei confronti dell’amore e “la voglia di lei “ che lo “nutre” ancora in “Catarsi” . Poi le emozioni e i ricordi espressi con gli elementi della natura, come rugiada, sole, scogli e onde, incantano il lettore . Stessa cosa in “Catarsi” in cui si menzionano : petali di rose, usignoli, brezza marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è una stretta connessione tra gli elementi naturali e l'uomo, nelle poesie dell'amico Claudio. Ciò rende i versi molto emozionanti.

      Elimina
  5. bellissimi versi. Versi ma vanno direttamente al punto

    RispondiElimina

Posta un commento

Non ti sentire in dovere di commentare: ti ringrazio per essere qui a leggere, per spendere il tuo tempo qui, in questo piccolissimo spazio del web