Poetando (di Claudio D'Aleo): L'onda lunga e Ti cerco

 

Foto di Franco Battaglia


L’onda lunga


Vorrei essere nei tuoi sogni

e cavalcare l’onda lunga

di ciò che vorresti


coglierti


sì come fiore

appena sbocciato


sulle sperdute

colline del tempo


e amarti


di riflesso guardarti


con la gioia di chi già

t’appartiene

pur sapendoti altrove


CD


Ti cerco


Scorgo tra germogli

e rami d’ulivo

battiti d’ali di farfalle

in amore

e scrosci d’acqua

che incrociano il vento


che ti cercano

tra sassi e conchiglie


di canto a foglie ingiallite

e al loro vorticoso ruotare


quando la pioggia si cheta

prima di sera

e la luna già immagina

il sorriso dell’Alba


CD





Commenti

  1. Bei versi Claudio, molto delicati. Soprattutto mi è piaciuta la prima poesia.

    RispondiElimina
  2. Grazie mia cara Dama...il Il tuo parere è basilare. La giusta benzina per andare avanti. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Vorrei essere nei tuoi sogni

    e cavalcare l’onda lunga

    di ciò che vorresti: versi che in questo momento sento davvero miei :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Riky... Beh direi che sono i versi di chi ama, di chi caldeggia o insegue un amore e sta aspettando con pazienza che esso prenda forma, sostanza; di chi, quell'amore, lo vorrebbe toccare, coltivare, vivere con delicatezza, coraggio e tanta dolcezza ma al momento non può. L'Amore si edifica spesso nel profumo dell'attesa... Compito del poeta è intercettare questi sogni e vestirli ciascuno con l'abito giusto.

      Elimina
  4. *Ti cerco* è particolarmente bella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gus che piacere enorme ritrovarti! Grazie sempre per i tuoi bei commenti. Quanto a Te Mitico Riky sei il padrone di casa e godi di maniere, modi e pensieri delicati e sempre pertinenti. Mica sei Mitico per casoo. Tutto guadagnato sul campo. chapeau!

      Elimina
    2. Grazie amico mio...il tuo pensiero mi ha emozionato e nella parte del "tutto guadagnato sul campo" mi ha fatto anche sorridere!

      Elimina
  5. L'amore che si anela, il desiderio e la forza che ci mettiamo.. la ricerca, l'attesa, l'immaginario.. sono tutte risorse che ci tengono in vita e spalancano scenari fantastici.. palpitiamo.. questo è vivere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Palpitiamo...un sentimento che ci procura gioia e anche talvolta un po' di sofferenza. Hai ragione..è la nostra vita, non ne possiamo fare meno!

      Elimina
    2. Ciao caro Franco. La vita è una lotta e te lo dice uno che ha perso tutto financo se stesso in maniera inalienabile e che ogni giorno si mette in gioco e in discussione. Non bisogna mai arrendersi e bisogna sempre lottare con forza e convinzione per ciò in cui si crede e si vive. La
      vita è un'ascolto continuo, un dare e ricevere esperienza e creatività, un continuo imparare con umiltà, voglia di fare e dialogare e dedizione. E' una finestra che si apre ogni mattina inebriandoti coi sui paesaggi, i suoi colori e i suoi respiri invitandoti a godere d'essa. E ogni giorno ti dice e ti consiglia che devi accettare tutto quello che non si può rifiutare perchè non dipende da noi. Accettare è ormai la chiave utile del buon vivere quotidiano, l'unico medicamento interiore possibile, ove possibile, per combattere ogni forma d'abbandono e depressione. A cominciare dai nostri inevitabili cambiamenti fisici. Ove non accettassimo e non ci accettassimo quello sarebbe davvero l'inizio di problemi grossi. Per tutto il resto basta metterci il cuore con lealtà e sincerità. A volte la prendi in quel posto altre sei apprezzato. Ma almeno ci mettiamo sempre la faccia e viviamo di poesia, romanticismo e sentimenti. tutti ingredienti che ci rendono veri dunque competitivi ovunque. Ciao.

      Elimina

Posta un commento

Non ti sentire in dovere di commentare: ti ringrazio per essere qui a leggere, per spendere il tuo tempo qui, in questo piccolissimo spazio del web